Tennis vs matematica: perché la matematica non vince sempre.

tennis vs matematica

Ciao! Oggi ti mostrerò con una semplice simulazione perché a volte la matematica perde sul campo da tennis. Il tennis è uno sport veramente duro: non solo perché richiede un grande sforzo fisico, ma anche perché richiede un notevole sforzo mentale. Mentre stai guardando una partita di tennis, potresti essere sorpreso che grandi campioni – quali Federer, Djokovic o Serena Williams – possano perdere la pazienza a tal punto da rompere la racchetta. E anche in passato, io ricordo tennisti come Marat Safin o Mark Philippousis che hanno distrutto la loro racchetta molte volte.

Perché accade questo?

Prima di spiegarti perché la matematica demolisce gli sforzi dei campioni del tennis, vorrei raccontarti una divertente barzelletta che mi ricorda i momenti di “rabbia tennistica”. Infatti, quando penso alle sorprese che il tennis riserva ai giocatori e alle reazioni sorprese di questi ultimi, mi viene sempre in mente la seguente barzelletta.

Piccola barzelletta.

Un uomo viaggiava per la Spagna ed un giorno giunge in un ristorante vicino ad un’arena. Affamato, chiede per cena di poter assaggiare il piatto speciale della casa. Il cameriera gli porta un piatto con contorno di patate e due pezzi di carne molto grandi. “Che cos’è?” chiede il cliente. “Lo speciale Matador” – risponde il cameriere. “Che significa?” replica il cliente. “Cojones” – risponde il cameriere – “Sono i testicoli del toro che ha perso oggi pomeriggio”. L’uomo rimase disgustato, ma incoraggiato dalle parole del cameriere circa la bontà del piatto, decise di assaggiare l’originale piatto. Rimasto affascinato dal delizioso gusto del piatto, decise di tornare a cena anche la sera successiva. Riordinò lo stesso piatto. Quando il cameriere portò la pietanza richiesta, i due oggetti di carne erano molto più piccoli rispetto a quelli della sera prima. Allora il cliente chiese: “Che cosa e?”. Il cameriere, come sempre, risposte: “Lo speciale Matador!”. “Ma no” – replicò il cliente – “ho assaggiato lo speciale Matador ieri sera ed i due pezzi di carne erano molto più grandi”. Il cameriere guardò il cliente e con la più serafica delle arie, risposte: “Señor, non siempre vince il torero!”.

Tennis vs Matematica: Chi vince?

Ok, dopo questa simpatica barzelletta (che spero ti sia piaciuta!), cerchiamo di comprendere quando la matematica distrugge le aspettative tennistiche e ci si ritrova in una situazione paradossale: tu vinci, vinci, vinci, ma il punteggio ti dice che stai perdendo!

Immagina una partita tra due famosissimi campioni: Nadal vs Federer. Nella tabella seguente ho riportato i punti che ogni giocatore vince in ogni game. Nell’ultima colonna sono altresì riportati i punteggi a livello di game. In questa tabella ho simulato soltanto un tennis tra i due top players.

Game Service Nadal Score Federer Score Total Score (Game won)
Nadal 4 1 1-0
Federer 2 4 1-1
Nadal 4 1 2-1
Federer 5 7 2-2
Nadal 4 0 3-2
Federer 5 7 3-3
Nadal 5 7 3-4
Federer 2 4 3-5
Nadal 4 0 4-5
10° Federer 5 7 4-6
TOTAL   40 38  

Hai visto il punteggio? Roger ha vinto il set per 6-4. Ma Rafa ha vinto più punti! Questa è una vera sorpresa. In una partita di tennis, il vincitore non è sempre colui che fa più punti, ma solo chi raccoglie più game!

Conclusione.

Quest’articolo è dedicato ai giocatori che a volte si “arrabbiano” con la loro racchetta e la distruggono. Se perdi, forse stai giocando bene, ma il tuo avversario è solo più fortunato di te: lui sta raccogliendo molti più game! Questo dimostra che non è vero il detto che: “Chi perde non fa mai una buona partita!”.

Per me, Rafa e Roger sono dei giocatori fantastici, non solo sul campo da tennis, ma anche nella vita di ogni giorno. Ammiro la perfezione di Roger e l’umiltà di Rafa. Nel mio match simulato, posso affermare che Roger ha vinto più game, ma Rafa ha vinto molti più punti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Related Posts