Obiettivi di ricerca specifici: come identificarli

Predisporre un protocollo di ricerca è il primo e, aggiungo, fondamentale passo  nella creazione di un buono lavoro di ricerca. Affinché uno studio sia “pubblicabile” dalle riviste scientifiche, nel protocollo di ricerca devono essere resi chiari e distinguibili gli obiettivi di ricerca ed in particolare modo gli obiettivi specifici. Come rendere possibile tutto ciò? Ecco una piccola ed utilissima regola per scoprire se i tuoi obiettivi sono efficaci.

Gli obiettivi di ricerca sono il punto di collegamento tra ciò che letteratura di riferimento dice in merito al tema di interesse e quello che noi vogliamo sviluppare nel nostro loro. Sono di fatto la nostra rotta, ci indicano qual è la nostra destinazione.

Nel protocollo di ricerca si distingue tra obiettivi primari ed obiettivi specifici (vedi articolo). Mentre gli obiettivi primari sono di facile identificazione perché riguardano direttamente gli scopi dello studio (rispondono alla domanda: perché stiamo facendo tutto questo?), gli obiettivi specifici sono più complessi da identificare. Devono essere pochi e ben focalizzati, altrimenti si rischia di perdersi nei “meandri” di mille obiettivi specifici che allontanano dallo scopo del lavoro.

Tratto essenziale degli obiettivi specifici è che siano SMART, ossia Specific, Measurable, Achievable, Relevant e Timely. Dunque, specifici, misurabili, raggiungibili, rilevanti e fatti al momento giusto.

Analisi delle caratteristiche

Indicare che un obiettivo sia Specifico significa affermare che esso deve essere focalizzato su un determinato aspetto dello studio e non deve assolutamente cercare di rispondere a più domande contemporaneamente. Il termine Misurabile sta ad indicare che ogni genere di obiettivo specifico deve essere in grado di fornire una risposta numerica. Che un obiettivo sia Raggiungibile, questo è ovvio, altrimenti che obiettivo di ricerca sarebbe? Analogo discorso vale per il termine Rilevante: se non fosse rilevante perché condurremmo uno studio scientifico? Infine il termine Timely, ossia effettuato nel tempo opportuno, tempestivamente. Questo è un passaggio fondamentale di ogni ricerca: il tempismo. Uno studio deve essere anticipatore di un problema o comunque effettuato secondo un certo criterio.

Torna in alto